HOME CONCESSIONE REGOLAMENTO ATTIVITA' GALLERIA DI FOTO STATISTICA INFORMAZIONI DOVE SIAMO CONTATTI
 TABELLA DEGLI ORARI DI PESCA
PERIODO
INIZIO
FINE

MARZO

dal 1 al 10

6.35
18.35
dal 11 al 20
6.20
18.50
dal 21 fino alla fine dell'ora solare
6.20
18.50
dall'inizio dell'ora legale fino al 31
7.00
20.00

APRILE

dal 1 al 10
6.40
20.15
dal 11 al 20
6.20
20.30
dal 21 al 30
6.00
20.40

MAGGIO

dal 1 al 10
5.45
20.55
dal 11 al 20
5.30
21.05
dal 21 al 31
5.20
21.20

GIUGNO

dal 1 al 10
5.10
21.30
dal 11 al 20
5.05
21.40
dal 21 al 30
5.10
21.40
LUGLIO
dal 1 al 10
5.15
21.40
dal 11 al 20
5.25
21.35
dal 21 al 31
5.35
21.25

AGOSTO

dal 1 al 10
5.50
21.10
dal 11 al 20
6.00
20.50
dal 21 al 31
6.10
20.35
SETTEMBRE
dal 1 al 10
6.25
20.15
dal 11 al 20
6.40
19.55
dal 21 al 30
6.50
19.35

REGOLAMENTO ED ORARI DI PESCA
*
* Il seguente regolamento è puramente indicativo - riferirsi sempre a quello riportato sulla Tessera Socio

L'esercizio della pesca è disciplinato: dalla Legge Regionale 28 Aprile 1998, n.19, dal Regolamento Provinciale del 1999, dai Piani di Miglioramento della Pesca e dal regolamento interno della Concessione.
Il pescatore dilettante e sportivo è tenuto alla conoscenza ed al rispetto delle normative vigenti.
Per poter pescare nelle acque in concessione bisogna essere in possesso di licenza di pesca o permesso di pesca (minori anni 14) in regola, di tessera socio o permesso d'ospite.
Le giornate di pesca sono lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica e nelle festività riconosciute ai sensi di legge.

Durata della giornata di pesca: Da mezz'ora prima della levata del sole fino a mezz'ora dopo il tramonto (vedi tabella).

La tessera socio si compone di 50 permessi di mezza giornata (o mattino, o pomeriggio) per n. 3 volte alla settimana. La settimana di pesca ha inizio il lunedì e finisce la domenica.
Il minore di 10 anni, in possesso di regolari documenti per l'esercizio della pesca (licenza o autorizzazione di pesca), anche se privo della tessera associativa, potrà pescare nelle acque della Concessione, purché accompagnato da altro pescatore socio, sul cui tesserino dovranno essere annotate le catture effettuate. Queste non possono cumulativamente superare quelle consentite al socio accompagnatore.
Il permesso d'ospite, valido mezza giornata (o mattino, o pomeriggio), dà diritto a n. 5 catture, escluse le"Zone Trofeo" nelle quali le catture massime consentite sono n. 3.


Catture consentite: per ogni uscita n. 3 salmonidi. E' possibile procedere alla cattura di altri 2 esemplari con la compilazione di un secondo permesso sempre nella stessa mezza giornata, esclusa la Zona Trofeo nella quale le catture massime consentite sono n.3. La pesca del pesce minuto nella quantità di Kg. 1 è possibile soltanto se non si è completata la cattura di salmonidi e viceversa.
Misure minime, divieti di cattura e periodi di divieto: Barbo canino
- Trota fario ed iridea cm. 20 - nella zona "Trofeo" cm. 28.
- Salmerino cm. 22.
- Trota marmorata misura come da regolamento provinciale.
- Barbo canino vietato tutto l'anno.
- Scazzone vietato dal 1° Marzo al 30 Aprile.
- Sanguinerola vietata dal 1° Maggio al 30 Giugno.
- Gambero cm. 10 - vietato dal 1° Ottobre al 30 Giugno.
Periodo di divieto dei salmonidi: la pesca rimane chiusa dall'ultimo lunedì di Settembre fino al primo sabato di Marzo.

Nel caso di cattura sotto misura il pescatore è tenuto a tagliare la lenza senza strappare l'amo qualora il medesimo sia innescato con esche naturali.
E' vietato il rilascio del pesce di misura catturato al di fuori delle zone "No Kill" e "Trofeo".
Scazzone

Attrezzi consentiti e misura dell'amo:
Attrezzi:
- Una sola canna con o senza mulinello ed un solo amo.
- Moschera o camolera con non più di 3 ami ed esclusivamente a galla.
- Coda di topo con non più di 3 mosche.
- Rapala con 2 ami, anche con più dardi, purché facenti parte di un'unica esca.
Misura dell'amo:
- Libera nell'asta principale del torrente Agno (dalla Briglia dei Giorgetti a valle comprese le rogge industriali ed il bacino Marzotto alla Gazza).
- Nelle zone "NO KILL" è consentito solamente l'uso della coda di topo con mosche senza ardiglione. (No kill Agno - No kill Chiampo)
- Nelle "Zona Trofeo AGNO" e "Zona Trofeo CHIAMPO" sono consentite solamente rotanti ed ondulanti metallici, minnows e mosche artificiali.
- Libera nell'asta principale del torrente Chiampo dal ponte in località Ferrazza al ponte della stazione di Chiampo.
- Libera e senza ardiglione nelle restanti acque della Concessione usando esche naturali ed artificiali.
Dal 1° di Agosto è obbligatorio l'uso dell'amo senza ardiglione anche nelle aste principali della Concessione. Tale obbligo vige anche per le esche artificiali (bacino della Gazza e roggie industriali sono esclusi).
Esche vietate:
- Uova di pesce e loro imitazioni. Sangue ed interiora di animali.
- Larve di mosca carnaria. Ogni forma di pasturazione.
- E' consentita la pesca con la sanguinerola ad esclusione del periodo in cui ne è vietata la cattura.
- E' permessa la pesca con l'alborella, mentre è vietata usando come esca qualsiasi altra specie di pesce.

Numeri utili ed informazioni

Ufficio Pesca tel. 0444/908337
Polizia Provinciale: tel. 0444/908359
Pronto Intervento: tel. 348/7912700
Informazioni Bacino: info@bacinoagnochiampo.it


c/o Oratorio S.Giorgio - via Bella Venezia, 80 - 36076 Recoaro Terme (VI)
Cod.Fisc. 94003520247 - P.IVA 02877510244 -Iscr.CONI n.27834

info@bacinoagnochiampo.it